Intervista a Alessia Coppola – Una Comunicatrice Poliedrica

Amici estinti, oggi vi voglio parlare di Alessia Coppola, un Illustratrice, Scrittrice e Blogger!
Devo ammettere con imbarazzo che personalmente la conoscevo solo per le sue bellissime illustrazioni,
ma grazie al privilegio che ho avuto nel poterla intervistare ho però scoperto un artista completa a 360 gradi, che con immensa umiltà mi ha accompagnato alla scoperta del suo incantevole e fantasioso mondo.

– Intervista a Alessia Coppola –

copertinaalessia1) Ciao Alessia, sappiamo che sei un’artista completa. Sei una scrittrice, un’illustratrice e una blogger. Domanda banale, ma di rito: Quando hai iniziato a coltivare queste tue passioni?

Ciao! Sono lieta di essere ospitata in questo blog.
Le mie passioni, se così vogliamo chiamarle, si sono sviluppate naturalmente nel corso della mia vita. Credo piuttosto di non aver avuto scelta, ci sono nata così. Dal momento in cui ho impugnato la penna per la prima volta, la scrittura e il disegno sono diventate estensioni della mia anima. Ho sempre scritto per curarmi, per arricchirmi, per non essere sola. La scrittura per me è necessità, confessione, tutto. Non è mai solo mera passione.

2) A quale tua opera sei più legata in assoluto?

Sono legata a tutte le mie opere, in quanto le consideri un parto della mia mente, sono tutte figlie d’inchiostro, nate da questo calamaio pazzo. Ma forse, posso dire di essere legata maggiormente alla nuova creatura che sta per nascere: Alice
.alessiacoppola2

3) Hai affrontato parecchie esperienze editoriali, differenti non solo per il genere letterario. Hai scritto per i ragazzi, per bambini e per adulti. Alla luce di queste esperienze quale tra questi rappresenta il tuo pubblico preferito?

Bella domanda. Amo la scrittura in tutte le sue forme. In principio scrivevo solo poesie, poi sono stata spinta verso altri generi.
Amo scrivere per bambini, per seminare nelle loro menti, il germoglio della fantasia. Ma amo anche scrivere per giovani adulti e adulti. Credo di potermi esprimere maggiormente in questi ultimi due generi.

alessiacoppola34) Scrivendo e Illustrando tu i tuoi libri, mi viene una curiosità: i personaggi delle tue opere nascono prima dalla tua penna o dalla tua matita?

Dipende. A volte prima da una, a volte dall’altra. Non scelgo io, sono loro che vengono a trovarmi; spesso, quando meno me l’aspetto.
Io sono solo il mezzo attraverso il quale loro prendono voce. Sono un portale. Ogni autore o artista lo è, e ha una grande responsabilità verso se stesso e il prossimo: dare forma a una nuova vita e infondere nell’altro il dono dell’immaginazione.

5) Parlando di Illustrazione, come realizzi le tue fantastiche opere?

In passato mi avvalevo della tecnica tradizionale, quindi carta, matite, acquerelli e tanta pazienza. Da qualche anno a questa parte, invece, mi sono lasciata conquistare dal digitale. Il disegno viene preventivamente realizzato a mano e la fase colore viene al pc. Lo trovo rilassante e divertente.

6) In questo periodo sembri parecchio indaffarata, hai per caso qualche sorpresa in serbo per noi ?

Sono sempre affaccendata con mille e più progetti. Attualmente sono alle prese con la stesura di una rivisitazione di Alice, che vedrà presto la luce.
In seguito, conoscerete altri progetti Urban e Paranormal. E verso l’inverno, scriverò un contemporaneo.
Ah, se solo avessi più tempo!

alessiacoppola4

7) Grazie per il tempo che ci hai dedicato, vuoi lasciare qualche messaggio ai nostri giovani Lettori Estinti ?

Grazie a voi, è stato un vero piacere.
Il messaggio che mi sento di lasciare è: leggete, sognate, tentate.
L’esistenza umana vale sul serio la pena di essere vissuta, se colmata da uno scopo. Il mio è la scrittura, trovate il vostro. Offrite alla vostra mente spazi e scenari sempre nuovi, viaggiate, lasciatevi ispirare, amate.
Ah, vorrei ringraziare i lettori che ho conquistato fino a questo momento.
Siete la mia linfa.

Se volete seguire i miei progetti, vi invito a dare uno sguardo alla mia Pagina Facebook o al mio Blog
All’interno troverete link al mio Sito Personale
e al blog dedicato del mio romanzo “Rebirth – I Tredici Giorni” (Dunwich Edizioni)

Lascia un commento


*